Giovedì, 29 Maggio 2014 00:00

Imbiancare casa: le scelte preliminari

Imbiancare le pareti della propria abitazione può sembrare un'operazione banale ma una buona imbiancatura ha un effetto positivo su tutta la casa. Un colore, un effetto particolare, la texture, ma anche il semplice bianco contribuisce a dare un effetto nuovo a tutta l'atmosfera casalinga. Ecco perché è così importante eseguire l'imbiancatura nel migliore dei modi. Scegliere un bravo imbianchino equivale a scegliere un bravo arredatore, poiché anche una parete vuota può trasformarsi in elemento d'arredo.
Per arrivare all'incontro con il nostro imbianchino preparati ed evitare di accorgersi di dover prendere milioni di decisioni in un secondo, può aiutare farsi un'idea preliminare su quali sono gli aspetti da considerare per l'imbiancatura di casa.

Pittura

I principali tipi di pittura usati per imbiancare casa sono tre: pittura ad acqua (o idropittura), pittura a smalto e tempera.
La pittura ad acqua utilizza l'acqua come solvente e può essere di diversi sottotipi secondo le caratteristiche:

  • Lavabile ha il pregio di poter essere pulita facilmente con un panno umido senza rovinare l'intonaco, ma non permette la traspirazione dell'aria. Adatta ad ambienti che si sporcano facilmente o a zone limitate ma sconsigliata in ambienti umidi.
  • Traspirante aiuta la traspirazione dell'aria e perciò è solitamente consigliata in ambienti umidi e su pareti soggette a vapore acqueo.
  • Igienizzante è stata trattata con resine acriliche che formano una pellicola protettiva contro le muffe, adatta quindi ad ambienti umidi e poco areati.
  • Termoisolante aiuta a isolare termicamente le pareti e a mantenerle calde riducendo lo sbalzo termico tra interno ed esterno ed evitando la formazione di condense che portano allo sviluppo di muffe e funghi.

La pittura a smalto è costituita da materiale a base di resine sintetiche e pigmenti e può essere utilizzata per dipingere pareti ma anche legno, serramenti e radiatori. Può essere lucida, opaca o satinata e possiede una gamma di colori vastissima.
La tempera è le pittura più economica ma con una scarsa resa qualitativa ed estetica. Non è lavabile e non è particolarmente resistente all'umidità. Ha la caratteristica di lasciare un alone bianco se ci si sfrega contro.
Quando si sceglie una pittura è sempre opportuno fare attenzione alla resa in litri per metro quadro poiché è quello il vero indicatore economico di spesa, più che il costo a barattolo. Spesso notiamo che le più costose sono in realtà molto concentrate e potrebbero addirittura costare meno delle primo prezzo.

Colore e texture

Colorare le pareti, lasciarle bianche o creare decorazioni personalizzate è solitamene una questione di gusti personali, ma anche in questo caso ci sono degli accorgimenti e delle decisioni preliminari da prendere. Bisogna fare attenzione alla grandezza degli spazi, a dove batte la luce, allo stile dell'arredamento e alla scelta dei materiali. Se gli ambienti sono piccoli si consiglia l'utilizzo di tinte chiare e colori neutri. Se i soffitti sono molto alti si potrebbe pensare alla colorazione del soffitto di un colore scuro e delle pareti chiaro, in modo da creare un effetto ottico di allargamento degli ambienti.
Si possono usare colori caldi se si vuole dare una sensazione di dinamicità e stimolo alla fantasia, o colori freddi se si vuole un ambiente rilassante e di atmosfera.
Insomma ce n'è per tutti i gusti, senza contare che esistono anche varie tonalità di bianco. Anche la texture, cioè l'effetto materico della pittura ha la sua importanza. Si può creare un'imbiancatura piatta o mossa a seconda delle esigenze e in base a ciò si avranno effetti diversi. Se sono stati eseguiti lavori di muratura sulla parete, per esempio, si può considerare un effetto ruvido in modo da nascondere eventuali difetti che sarebbero evidenti in caso la parete sia colpita da luce radente.

Dopo questa giungla di scelte siamo finalmente pronti per il via. Facciamo bene i conti per i tempi tecnici e cerchiamo di avere qualche giorno libero per la preparazione degli ambienti (se arredati) prima di partire e per i tempi di asciugatura successivi e il gioco è fatto!